"Des jardins et des livres". La splendida mostra che svela l'inseparabile intreccio tra libri e giardini

di Patrizia Pietribiasi -

30.08.18

"Des jardins et des livres". Fino al 9 settembre nell'illustre sede della Fondazione Martin Bodmer di Cologny, la splendida mostra che svela l'inseparabile intreccio tra libri e giardini.

Scrive Stefano Salis su Il Sole 24 Ore in un bellissimo articolo dedicato alla mostra “Des Jardins et Des Livres” che è un'atmosfera magica quella che si respira tra le sale della Fondazione Martin Bodmer della città svizzera di Cologny. Sotto l'occhio vigile di straordinari tesori come uno dei rari esemplari della “Bibbia di Gutenberg, manoscritti e incunaboli della Comedia, edizioni aldine…, fino ad arrivare ai geroglifici e alle avventure in cuneiforme di Enkidu e Gilgamesh” in mostra permanente presso la Fondazione, Michael Jakob ha curato ogni dettaglio della mostra “Des Jardins et Des Livres” che sarà possibile visitare fino al prossimo 9 settembre. Si tratta di “300 reperti che indagano, in prospettiva storica, spirituale, filosofica, letteraria e della “pura” manifattura libraria, lo stretto, inscindibile, rapporto che esiste tra libri e giardini”, come precisa Salis. Capolavori come l'Hortus Eystettentis (Altdorf, 1613) di Basil Besler, il disegno delle Liliacées di Pierre Joseph Redouté, ilmisterioso Polifilo, edito da Aldo, ricchi di raffinate illustrazioni ma anche di idee e profonde riflessioni che prendono vita sulla carta. In una esperienza unica nel suo genere, Jakob accompagna il visitatore in un viaggio intimo attraverso un tema, quello del magico e inscindibile rapporto tra “l'esperienza concreta dei giardini e la cultura libresca e della lettura”, che trova la sua massima espressione nell'ultima riga del Candido di Voltaire (ovviamente esposto) Il faut cultiver notre jardin e nelle pagine di scrittori del calibro di Boccaccio, Petrarca, Shakespeare, Milton, Spenser, Ariosto, Bembo, Goethe, Balzac, Wilde, Proust, e poi ancora D'Annunzio, Gide, Zola, la Woolf, Vita Sackville-West, Hesse, Garcia Lorca, Lawrence, Borges, Bassani con il suo Giardino dei Finzi Contini e Montale.

http://www.ilsole24ore.com/cultura/arte.shtml

da instagram

Newsletter

non perdere offerte e novità sui libri, gli eventi e molto altro ancora