Poeti veneti al Porto Burci

05.10.18

Nella serata di sabato 29 Settembre 2018, presso la sede del Centro Culturale “Porto Burci” di Vicenza, le Edizioni Ronzani, nella persona del critico letterario e direttore della collana “Qui e altrove. Manifesti di poesia contemporanea” Matteo Vercesi, hanno allestito una lettura/presentazione degli ultimi volumi pubblicati, vale a dire le opere del poeta vicentino Stefano Strazzabosco (L'esercizio ipsilon), dell'istriano Mauro Sambi (Una scoperta del pensiero e altre fedeltà), della messicana Natalia Toledo (Zapotechi) e del padovano Maurizio Casagrande (In sènare). Tra il nutrito pubblico presente in sala, anche il poeta vicentino Mirko Cremasco, Fulvio Testa e il poeta ed editore di Rovigo Marco Munaro, al quale venivano espressamente dedicati alcuni dei testi proposti in lettura.

Proprio il binomio sinergico stabilitosi tra le due città venete, Vicenza e Rovigo, sul terreno impervio della promozione della poesia, ha dato vita negli ultimi anni a quella che Strazzabosco, con un'immagine felicissima, aveva denominato “piccola Provenza veneta”. Ne sono stati artefici, nei rispettivi contesti anche extranazionali, da un lato le edizioni del Ponte del Sale con il ricco catalogo che hanno allestito nel tempo, dall'altro lo stesso Strazzabosco che s'era speso dapprima a Vicenza, poi dal Messico, per promuovere la conoscenza in Italia di autori di assoluto spessore, ma ancora poco apprezzati nel nostro Paese.

Ora, a tale binomio di eccellenza, si affianca il contributo di una nuova realtà vicentina, le edizioni Ronzani appunto, con la collana di poesia di cui si diceva, che già rivela scelte di pregio nelle opzioni grafiche, nonché ambizione e coraggio nel puntare su autori ancora poco noti, così come sulle loro poetiche e lingue d'elezione (in particolare lo zapoteco della Toledo, l'italiano raffinato di Strazzabosco e Sambi o ancora il dialetto di Casagrande).

E che sia questa la strada da battere per garantire continuità alla grande stagione della poesia veneta, dal primo Novecento ad oggi, lo conferma l'apprezzamento dell'iniziativa da parte del pubblico presente in sala.

da instagram

Newsletter

non perdere offerte e novità sui libri, gli eventi e molto altro ancora