"Scena muta" e "Il grande spettacolo di guardare in alto" - I nuovi titoli della collana Qui e altrove. Manifesti di poesia contemporanea.

di Redazione -

28.04.20

La nostra collana di poesia, "Qui e altrove. Manifesti di poesia contemporanea", conta due nuovissimi titoli, precisamente l'undicesimo e il dodicesimo volume: Scena muta, di Nicoletta Bidoia e Il grande spettacolo di guardare in alto, di Marco Molinari.

 

 

Nicoletta Bidoia (Treviso, 1968) ha pubblicato i libri di poesia Alla fontana che dà albe (2002), Verso il tuo nome (2005, con prefazione di Alda Merini), L'obbedienza (2008, con prefazione di Isabella Panfido) editi da Lietocolle e Come i coralli (2014) con La Vita Felice. Nel 2013 è uscito il libro di narrativa Vivi. Ultime notizie di Luciano D. per le edizioni La Gru. Ha ideato e realizzato gli spettacoli Un piccolo miracolo, insieme alla cantautrice Laura Mars Rebuttini, e Sotto terra sopra un prato, col cantautore Gerardo Pozzi. Compone collage e teatrini di carta.


«Sulla soglia del frontespizio c'è un titolo che precipita nell'afasia e nel silenzio: in queste zone, del resto, un componimento poetico prende avvio e in queste è continuamente ricacciato. Il titolo del quinto libro di poesia di Nicoletta Bidoia smaschera la contraddizione e l'esitazione che tutto plasma: la partenza, in poesia come in una musica o a teatro, è sempre silenzio e mutismo. Pensiamo, esemplificando, alla fatica sovraumana che fa l'attacco dell'Incompiuta di Schubert per fuoriuscire dal silenzio. Pensiamo soprattutto a quanto dicono i versi di Massimo Ferretti, richiamati a un certo punto quale constatazione e dilemma e a conferma di un'aporia originaria: ricorrere alla parola scritta quando si vorrebbe unicamente ballare».
(dall'introduzione di Alberto Celotto)
 



 Marco Molinari è nato a Ca' Vecchia di Sustinente, sul Po, in provincia di Mantova, nel 1958. Lavora nel settore dell'assistenza agli anziani. Ha pubblicato le raccolte di versi La corsa infranta (Polena, Milano 1987), Madre Pianura (La Vita Felice, Milano 2002), Seguiamo e accarezziamo (Il Ponte del Sale, Rovigo 2007), Città a cui donasti il respiro (Il Ponte del Sale Rovigo, 2016), tutte con prefazione di Milo De Angelis. È presente nell'antologia Poesia contemporanea. Quarto quaderno italiano (Guerini e Associati, Milano 1993). Ha collaborato ai libri collettivi La bella scola – l'inferno letto dai poeti canti VIII-XVII, a cura di Marco Munaro (Il Ponte del Sale, Rovigo 2004), Da Rimbaud a Rimbaud, a cura di Marco Munaro (Il Ponte del Sale, Rovigo 2004), In un gorgo di fedeltà – Dialoghi con venti poeti italiani, interviste di Maurizio Casagrande (Il Ponte del Sale, Rovigo 2006) e In calmissima luce. Con Giorgio Mazzon nel delta del Po (Il Ponte del Sale, Rovigo 2018). Dal 2013 cura una rubrica di recensioni poetiche sul quotidiano «La Voce di Mantova».


«I calciatori che amavo da bambino / erano quelli con i calzettoni tirati giù, / confusamente srotolati alle caviglie, / afflosciati sulle scarpette a formare / una specie di aureola ribelle. / Erano ali di sfrontati lucignoli, / erano Sivori, Meroni, Favalli, / angeli che qualcuno ha fatto precipitare / per divertirci e per insegnare / a noi bambini per la prima volta / a resistere, in quella corsa delicata, / nel sussurro del campo». Sembra quasi una dichiarazione di poetica questo frammento tratto da I calciatori, testo presente nella raccolta Seguiamo e accarezziamo, atto idealmente ad introdurre il nuovo lavoro di Marco Molinari, contenente versi composti tra il 2011 e il 2018. L'autore infatti predilige situazioni in cui l'elemento informale, alla stregua dei calzettoni abbassati dei calciatori descritti, è quanto mai tangibile (si ricordi, nella stessa raccolta, un suo stridente riferimento al figlio di Tex), al pari di quella sua fedeltà atta ad animare figure multiformi di reietti che cadenzano un'esistenza «che non consola, / che colpisce come un sicario alle spalle / e da cui non impariamo mai».
(dall'introduzione di Pasquale Di Palmo)


 
Se acquistati in coppia dal nostro sito, i due volumi, riceverete una sopresa..."in versi"!

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto