Eric Gill

Eric gill

Eric Gill (1882-1940), uno dei più importanti artisti inglesi del Novecento, operò in varie tecniche dell'incisione e nella scultura, praticate in consonanza a una sua originale ricerca spirituale, di cui ha lasciato testimonianza in vari saggi. Ebbe committenze importanti, non solo nella natìa Inghilterra, ma la sua fama internazionale è legata soprattutto ai diversi caratteri che ha disegnato per la stampa, dalle celeberrime lettere senza grazie Gill Sans, al Perpetua, al Joanna. Quest'ultimo, così chiamato dal nome della figlia minore di Gill, è stato uno dei più bei caratteri in piombo per libri del Novecento, per la sua eleganza severa e priva di ricercatezze, l'equilibrio tra le proporzioni e i minimi contrasti. Nato come carattere a uso esclusivo della Hague & Gill Press, solo dal 1958 è stato ampiamente commercializzato dalla Monotype ; ma per quanto conosciuto e apprezzato, ha avuto uno scarso utilizzo nell'editoria italiana.

Fra gli scritti di Eric Gill sull'arte della stampa è noto in Italia An Essay on Typography ( 1936 ), tradotto nel 2005 da Lucio Passerini con il titolo Sulla tipografia per Sylvestre Bonnard. Ronzani editore ne ha pubblicato, nel 2019, la seconda versione italiana dal titolo Saggio sulla tipografia.

Le opere dell'autore:

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 15% sul tuo primo acquisto