Press

Arte tipografica e design. Estro e fantasia di Unger

27.05.20 - Il Giornale di Vicenza -

Un nuovo gioiello, imperdibile soprattutto per i professionisti, gli studiosi e gli appassionati dell'arte tipografica, trova spazio nel catalogo dell'editore Ronzani: la prima edizione italiana, curata da Giorgio Cedolin di Teoria del type design, di Gerard Unger, designer e docente olandese riconosciuto nel mondo come uno dei più autorevoli esponenti della disciplina.

Lieve stormo di aneddoti lungo i ricordi di una vita

Lieve stormo di aneddoti lungo i ricordi di una vita

17.05.20 - il manifesto - Francesco Rognoni

Non era certo nelle intenzioni di Nico Naldini che il titolo del suo ultimo, bellissimo libro – Quando il tempo s'ingorga – apparisse così attuale, da far invidia ai mille opinionisti che con interventi spesso inutili stanno accompagnando il tamtam di dati, piani e contropiani sulle pagine dei nostri quotidiani.  A inaugurare la collana, un classico dei classici: Le avventure di Pinocchio, «con le figure» del pittore viareggino Mario Francesconi: più di cento, quasi tutte a piena pagina a colori, infinitamente variate – ma sempre e solo ritratti del burattino.

«La cultura? Toglie spazio agli odiatori»

«La cultura? Toglie spazio agli odiatori»

15.05.20 - Il Giornale di Vicenza - Chiara Roverotto

Questi mesi hanno reso ancor più evidenti tutti i limiti della cosiddetta “filiera”. Abbiamo sentito la vicinanza dei nostri lettori,la solidarietà dei librai che ci hanno sostenuto sin dalla nostra nascita, ma è mancato del tutto il supporto delle Istituzioni e si è manifestato il diffuso disagio in cui versa l'intero comparto editoriale. Alimentare la nostra mente con la bellezza dovrebbe essere, nel mondo del dopo, il nostro primo pensiero.

Machiavelli da scoprire, i testi "repubblicani"

Machiavelli da scoprire, i testi "repubblicani"

13.05.20 - ClassicCult.it (magazine online) - Cristiano Saccoccia

L'opera (ri)proposta dallo studioso francese è un'occasione non solo per tratteggiare il profilo di un sofisticato pensatore politico, ma di valutare la contemporaneità con gli strumenti filosofici e logici di uno scrittore che ha lottato per la determinazione della sua patria. Un Machiavelli “inedito” e che necessità di studi filologici e storici coerentemente contestualizzati, il volume quindi è da consigliare non solo agli appassionati ma a tutti gli studiosi e all'ambiente accademico.

https://www.classicult.it/machiavelli-da-scoprire-i-testi-repubblicani/
"Atene (Venìndo zo dal Licabéto)", mistero e fascino nella poesia di Andrea Longega

"Atene (venìndo zo dal Licabéto)", mistero e fascino nella poesia di Andrea Longega

29.04.20 - minima&moralia (magazine online) - Gianni Montieri

Longega racconta in una serie di poesie il mistero e il fascino di Atene e della Grecia, avvicina la bellezza alla miseria, l'incanto alla nostalgia, il senso di perdita al ritrovarsi, la caduta alla vetta. Così facendo rende il dialetto veneto una lingua che sa dire il mondo e prende quel mondo e lo riporta a casa, a Venezia. Atene appare in questi testi in tutto il suo bianco splendore, con la sua storia e il suo apparato di rinunce. Si manifesta in squarci panoramici, in visioni, in incontri veloci ma emblematici. Longega riduce tutto alle cose, le minime cose – caratteristica che è da sempre presente nella sua poesia.

www.minimaetmoralia.it/wp/andrea-longega-atene-venindozo-dal-licabeto/
L'ossessione dell'eleganza Ronzani, il libro è una sfida

L'ossessione dell'eleganza Ronzani, il libro è una sfida

29.03.20 - Corriere del Veneto - Paolo Coltro

Prima uno, poi più, poi molti stupevolmente convinti: «Questi sono gli eredi di Neri Pozza». Ma come? La Neri Pozza c'è ancora, ben diretta ma a Milano. Qui siamo a Vicenza e dintorni, dove ancora quel signorone in grigio sembra uscire da casa sua, a ponte San Michele, e distribuire occhiatacce frettolose miste a sorrisi imperativi. Neri Pozza per i vicentini è «l'editore», quello che ha scoperto Parise e lasciato libri – scritti da lui – indimenticabili da queste parti. Esserne gli eredi, senza averlo detto, è vanto, soddisfazione, quasi utopia. E chi sono?

Il purgatorio non è eterno

Claudio Uguccioni, "Il purgatorio non è eterno"

29.03.20 - Lankenauta (magazine online) - Luca Menichetti

Il romanzo, sicuramente ben scritto, rappresenta quindi qualcosa di più di un ordinario thriller: una vicenda tragica che prende vita durante la seconda guerra mondiale, passando per l'anno 1995 e poi termina (forse) nel 2019 già può far capire che Uguccioni è stato bravo ad organizzare una trama complessa ma alla fine del tutto comprensibile; in cui soprattutto la ricerca storica – gli Ustascia, la fine di Ante Pavelić, gli intrighi del Vaticano – diventa un elemento imprescindibile insieme ad un'atmosfera mesta che quasi rappresenta l'accettazione di un male che vive nella storia da sempre e per sempre. Anche e soprattutto inteso come frutto di vendetta.

https://www.lankenauta.it/?p=19336
I "20 alfabeti brevemente illustrati di Raffaele Bertieri"

I "20 alfabeti brevemente illustrati di Raffaello Bertieri"

23.03.20 - frizzifrizzi (magazine online) - Simone Sbarbati

Nonostante i fasti del passato, agli inizi del ‘900 la tipografia italiana non se la passava poi così bene e soffriva un certo ritardo, sia in fatto di progettazione di caratteri che di innovazioni tecnologiche, rispetto agli altri paesi.
Parte del merito del vero e proprio “risorgimento” delle arti grafiche che investì l'Italia nella prima metà del XX secolo si deve a un uomo: Raffaele Bertieri, un nome oggi quasi dimenticato dai più.

Lo stato dell'anima

Lo stato dell'anima

21.03.20 - La Voce del popolo - Ezio Giuricin

Riflessioni sul libro di Nelida Milani «Di sole, di vento e di mare» - Che cos'è una minoranza? Qual è lo “stato dell'anima” degli italiani “rimasti” in queste terre, una comunità duramente provata dalle lacerazioni e dall'inclemenza della storia? Se lo chiede e, soprattutto, ce lo spiega, con la straordinaria efficacia della prosa, grazie all'universalità e alla straordinaria potenza simbolica del linguaggio letterario, Nelida Milani nel suo ultimo libro Di sole, di vento e di mare edito da Ronzani.

Suicidio apparente

Suicidio apparente

16.03.20 - Leggere tutti - Leonardo Dragoni

Il purgatorio non è eterno - Il romanzo d'esordio di Claudio Uguccioni è un ibrido tra giallo spionistico e thriller storico, meritevole di menzione al premio Italo Calvino 2018. Dietro una fiction con personaggi ben congegnati si percepisce nitidamente il respiro di una ricerca storica profonda e accurata, condivisa con il lettore in modo intelligente, in maniera sempre funzionale una narrazione realistica, resa godibile grazie a un ritmo sostenuto e alla scrittura agile, pulita e lineare, mai pretenziosa nè didattica.

Jost Hochuli e il suo “ABC di un tipografo”

09.03.20 - frizzifrizzi (magazine online) - Simone Sbarbati

Una vita votata alla progettazione di libri e alla tipografia, quella del designer svizzero Jost Hochuli. Classe 1933, è stato allievo del grande Adrian Frutiger e poi ha lavorato come designer freelance, editore e — per trent'anni — docente di tipografia.
Autore, nel 1987, di uno dei testi fondamentali per chi si occupa di disegnare caratteri e, più in generale, di grafica — Il dettaglio in tipografia, recentemente pubblicato in italiano da Lazy Dog — Hochuli ha affidato ricordi, pensieri e aneddoti raccolti durante la sua lunga carriera a un “memoir” atipico: un libriccino che ha la struttura di un abbecedario e passa in rassegna, una lettera alla volta, temi, nomi, caratteri e concetti.

https://www.frizzifrizzi.it/2020/03/09/jost-hochuli-e-il-abc-di-un-tipografo/
LUNEDÌ INIZIA SABATO (1964) di A. e B. Strugatskij

LUNEDÌ INIZIA SABATO (1964) di A. e B. Strugatskij

06.03.20 - Andromeda (rivista di fantascienza online) - Massimo Citi

Un giovane programmatore di Leningrado sta guidando attraverso le foreste della Carelia, nella Russia nord occidentale, per incontrarsi con alcuni amici: l'obiettivo è una vacanza nella natura. Lungo la via raccoglie un paio di autostoppisti locali. Ancora non sa che nella cittadina di Solovets, dove è diretto, accadono cose straordinarie. I due autostoppisti convincono Sasha a fermarsi e a lavorare con loro all'Istituto di ricerca Scientifica e Tecnologica per la Magia e la Stregoneria, dove incontrerà ogni genere di creatura fantastica e mitologica.

andromedasf.altervista.org/lunedi-inizia-sabato-di-strugackij/

Lunedì inizia sabato: magia e ottimismo della fantascienza russa dei fratelli Strugatskij

28.02.20 - ClassicCult.it (magazine online) - Cristiano Saccoccia

Per la prima volta in Italia è giunto un capolavoro della fantascienza russa, da tempo ingiustamente ignorato e mai pubblicato in Italia, grazie al pregevole impegno della Ronzani Editore. Lunedì inizia sabato è una delle opere più importanti dei fratelli Arkadij e Boris Strugatskij, se non quella che più di tutte è stata accolta con entusiasmo dai lettori russi.

https://www.classicult.it/lunedi-inizia-sabato-magia-e-ottimismo-della-fantascienza-russa-dei-fratelli-strugatskij/
Il primo Pasolini, le poesie in dialetto a Casarsa

Il primo Pasolini, le poesie in dialetto a Casarsa

22.02.20 - ClassiCult.it (magazine online) - Cristiano Saccoccia

Una delle opere più affascinanti della seconda metà del ‘900: le poesie di un Pasolini ventenne che dialoga con le ataviche radici del suo paese natale, Casarsa della Delizia, in Friuli. Scritte in un dialetto antico, sfuggente e intraducibile perché contaminato anche da quella parlata veneta che si parlava dall'altra riva del Tagliamento. Una lingua che sfuma in un paradosso onirico e semantico.

Ombre rosse sul fantastico: quelle dei F.lli Strugackij

07.02.20 - Quaderni d'altri tempi (magazine online) - Luca Giudici

Nel 2019 sono stati festeggiati in tutto il mondo i trent'anni dalla caduta del muro di Berlino, e la Russia è oggi qualcosa di molto diverso dall'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, per quanto uno sguardo non superficiale potrebbe indugiare sui nomi della nomenklatura e le loro origini. Comunque sia, ancora oggi in Occidente l'arte, la scienza, e in generale la cultura formatasi nell'epoca sovietica restano sostanzialmente un mondo sconosciuto al lettore non specialista. Per amor del vero bisogna riconoscere che gli scrittori riconosciuti in Occidente come dissidenti (o comunque non integrati nel sistema comunista), per esempio Michail Bulgakov, Boris Pasternak e Aleksandr Solženicyn, hanno valicato i confini e spesso sono saliti sul podio della cultura alta, diversamente da chi invece ha scelto un approccio meno diretto e ha provato a districarsi nelle maglie del sistema accettando in parte forme di controllo e censura, tale da poter accedere a spazi e fondi per poter così pubblicare le proprie opere, seppur rivedute e corrette.

www.quadernidaltritempi.eu/arkadij-boris-strugackij-la-chiocciola-sul-pendio-lunedi-inizia-sabato/
Risultati da 1 a 15 su 165
<< Prima < Precedente 1-15 16-30 31-45 46-60 61-75 76-90 91-105 Prossima > Ultima >>

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto