Risultati della ricerca per tag

Nathalie Handal

Canto Mediterraneo

Traduzione di Verusca Costenaro Introduzione di Andrea Sirotti Nathalie Handal è una poetessa e scrittrice franco-americana nata da una famiglia palestinese di Betlemme. I suoi volumi più recenti includono The Republics, vincitore del Virginia Faulkner Award for Excellence in Writing e dell'Arab American Book Award, e Love and Strange Horses, vincitore del Gold Medal...
Alessandro Mistrorigo

Stazioni

Con una introduzione di Davide Castiglione   Alessandro Mistrorigo è nato a Venezia nel 1978. Dottore in Letteratura Spagnola, ha vissuto e lavorato in Spagna, nel Regno Unito, in Brasile. Ha pubblicato Quel che resta dell'onda (Sinopia, 2008). Traduttore di opere di autori ispanofoni, è ideatore e curatore del progetto Phonodia (phonodia.unive.it), un archivio multilingue online dedicato alla...
Mauro Sambi

Una scoperta del pensiero e altre fedeltà

Con una introduzione di Bruno Nacci. Mauro Sambi (1968) è nato e cresciuto a Pola, in Croazia. Vive a Padova dal 1987, dove è Professore ordinario di chimica generale e inorganica. Ha esordito nel 1998 con la silloge Di molte quinte vuote (Premio Città di San Vito al Tagliamento), confluita nel 2010 ne L'alloro di Pound. Poesie 1994-2009 (Edit, Fiume). Nel 2015 ha...
Maurizio Casagrande

In sènare - In grigio

Una scrittura che opera per sottrazione e non per sovrabbondanza, quella di Casagrande, congerie di suoni talvolta aspri e stridenti che, come un lento e multiforme processo di raffreddamento del magma, risale le profondità della terra come un fuso viscoso, cristallizzando figurazioni sedimentatesi in una memoria al contempo individuale e collettiva e impastando elementi eterogenei: natura,...
Stefano Strazzabosco

L’esercizio ipsilon

Sono poesie “mature” queste di Strazzabosco, che stanno in calcolato equilibrio tra la tentazione lirica, che nel poeta affiora con naturalezza, e la pressione ruvida della realtà. Strazzabosco soffre la realtà, ma la soffre in senso morale, e questo conferisce al suo progetto poetico una consistenza che non avrebbe se fosse soltanto, e non è, una pura sequenza di versi abilmente allineati. Il...
Elena Miglioli

Spengo la sera a soffi

Il discorso poetico di Elena Miglioli s'innerva nella metrica libera, ma non anarchica, che cerca nel ritmo interno della singola frase la misura del verso: dal prevalente verso medio - lungo degli inizi, al progressivo affermarsi della tendenza opposta: come se l'autrice volesse esorcizzare con l'espediente grafico la gravità del ritmo aulico e riconsegnare al lettore la caratura sommessa e...
Natalia Toledo

Zapotechi

  Ciò che più colpisce nella poesia di Natalia Toledo è l'espressione di una profonda empatia tra Natura e Soggetto: non solo una vicinanza ma un'intimità, quasi un sovrapporsi di tratti. La poesia della Toledo è anche intrinsecamente politica, ma specie in questi testi pare più attenta a descrivere e raccontare soprattutto la condizione femminile nelle comunità zapoteche dell'Istmo di...
Pier Paolo Pasolini

Poesie a Casarsa

Nuova edizione tipografica, realizzata per conto di Ronzani Editore dalla Tipografia Campi Monotype 1898 di Milano, stampata su carta a mano Amatruda di Amalfi   Poesie a Casarsa, libro tra i più rari e ‘leggendari' del '900 italiano, meritava da tempo di essere riproposto proprio nella forma originaria che Pasolini volle dargli per il suo esordio poetico. In quei versi, l'intatta immaginativa di...
Pier Paolo Pasolini

Poesie a Casarsa

Edizione in facsimile, per studenti, studiosi e appassionati di poesia, realizzata da Grafiche Antiga per Ronzani Editore   Poesie a Casarsa, libro tra i più rari e ‘leggendari' del '900 italiano, meritava da tempo di essere riproposto proprio nella forma originaria che Pasolini volle dargli per il suo esordio poetico. In quei versi, l'intatta immaginativa di un ragazzo geniale creava un...
Andrea Longega

Atene (venìndo zo dal Licabéto)

C'è, ad aprire e chiudere la silloge, un movimento discendente: è tornando giù dalla collina del Licabetto che Atene si manifesta in tutta la sua bianca e caotica vastità, la quale poi, a un'immersione più ravvicinata, mostra il grigio dell'inquinamento e gli spacchi del tempo, la povertà e le esistenze ai margini. Longega, poeta delle cose che se ne vanno, non avverte la discesa come catabasi...
Vito Santin

TE’L GNENTINTUT DE LE PAROLE (Nel quasi niente delle parole)

Introduzione di Luciano Caniato   Predisposto al bello e all'ostinata ricerca della perfezione, Vito Santin cerca e trova una sua strada dopo anni di lavoro consapevole, ma non pubblica, non si fa largo, lascia piuttosto che l'igneo e il tellurico, appreso meditando gli altri, attraversi il suo carattere schivo e appartato fino a trovar luce. La scelta del dialetto è quasi un obbligo, vista la...
Nicoletta Bidoia

Scena muta

In uscita a marzo Introduzione di Alberto Cellotto Sulla soglia del frontespizio c'è un titolo che precipita nell'afasia e nel silenzio: in queste zone, del resto, un componimento poetico prende avvio e in queste è continuamente ricacciato. Il titolo del quinto libro di poesia di Nicoletta Bidoia smaschera la contraddizione e l'esitazione che tutto plasma: la partenza, in poesia come in una...

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 15% sul tuo primo acquisto